-Quanto costano e modalità di pagamento?

Le modalità di pagamento sono a singola lezione, anche perchè non crediamo alle formule pacchetti simil palestra. Il costo varia in base alla distanza e dal tipo di percorso.

-A che età iniziare?

Dai 3 mesi ai 9 anni possono partecipare tutti i cani, l'importante è che abbiano trascorso almeno 15 giorni con la sua famiglia

-Il mio cane ha più di un anno può ancora imparare?

Tutti i cani fino ai 9 anni possono partecipare alle nostre lezioni, per ovvie ragioni un cane anziano (es.9 anni) imparerà più lentamente di un cuccioli di 5 mesi.

-Il primo incontro come si svolge e in cosa consiste?

Il primo incontro, consiste in un intervista e in una serie di tests ed osservazioni sul cane. Cosi da poter capire il problema e la sua origine. Questo incontro dalla durata di 1 h ci permette di capire in modo chiaro come strutturare il programma di lavoro e d' intervento.

L' INCONTRO NON HA VALENZA MEDICO VETERINARIA

-Il primo incontro è gratuito?

No , non effettuiamo incontri gratuiti, escluso in occasioni ed eventi organizzati

-Il mio cane è un meticcio può iscriversi?

Tutti i cani di razza e non anche senza pedigree possono accedere alle nostre lezioni, basta che abbiano il microchip, regolare iscrizione all' anagrafe canina ed in regola con profilassi vaccinale.

-Dove si svolgono le lezioni?

Le lezioni si svolgono prevalentemente a domicilio ed in contesto urbano.

-Con che cadenza si svolgono le lezioni?

Dipende dalla problematica si consigliano inizialmente NEI CANI ADULTI: 2/3 incontri settimanali, per poi successivamente passare ad 1 incontro settimanale, successivamente ad un 1 incontro ogni 15 giorni ed in fine ad 1 incontro al mese.

-Quante lezioni ci vogliono?

Non conoscendo il cane, il caso, il suo ambiente ed anche le vostre esigenze è praticamente impossibile preventivare un ipotetico percorso.

-Che metodo di lavoro utilizzate?

Il nostro è un metodo di lavoro mirato ,personalizzato .Dopo oltre 14 anni d' esperienza abbiamo adottato un nostro metodo di lavoro, ormai consolidato, basandosi su un mix di metodologie che in comune avevano il benessere etologico, fisico e psicologico del cane. Abbiamo adottato solo i metodi da noi provati e che hanno portato nel tempo ed i numerosi casi un risultato positivo .

-Ci segue solo un istruttore o diversi?

L' Istruttore cinofilo è come un vostro personal trainer, pertanto dall'inizio fino alla fine vi seguirà sempre lo stesso professionista.

-Il cane va lasciato all' educatore/istruttore cinofilo?

NO, si lavora sul binomio cane-famiglia pertanto la tipologia di lavoro richiede un lavoro di squadra fra l' istruttore il cane ed il nucleo familiare.

-Quando dura una lezione?

Una lezione dura in media 60 minuti, stando molto attenti a non portare il cane in stress causandogli cosi la perdita di concentrazione.

Quanto costa?

E' piuttosto improbabile stabilire  il costo di un trattamento o di una consulenza senza aver prima visto il cane e le persone interessate. Sono troppi gli elementi che devono esser valutati: il tipo di problema, i tempi che l’ istruttore  ritiene siano necessari per trattarlo, la gravità della situazione etc... . Inoltre vorremmo ricordare che i parametri da valutare  sono, oltre a quello economico, quelli dell' efficacia e della durata del percorso.La nostra decisione è quindi quella di non dire per telefono o via mail preventivamente quale sarà il costo del trattamento o della seduta proprio perchè sarebbe molto difficile poterlo stabilire. 

Nella prima seduta vengono fatte tutte le valutazioni necessarie per stabilire tempi, costi e frequenza delle sedute necessarie per risolvere il problema portato in tempi brevi. Nell’approccio si inizia ad intervenire già dalla prima sessione con indicazioni e consigli precisi ed indicazioni per l’incontro successivo.

Ricordiamo che le tariffe di un professionista dipendono anche dai propri risultati professionali e rieducativi.

Posso chidere informazioni su persone che stanno facendo la terapia?

No, ci sono delle leggi sulla privacy che impediscono, giustamente, di rivelare qualsiasi informazione riguardante delle persone che seguono i nostri percorsi. Per questa ragione non risponderemo a NESSUNA domanda di questo tipo. Se ci sono parenti, familiari interessati a conoscere degli aspetti legati al percorso rieducativo, deve essere il proprietario  medesimo a dichiarare che si possono divulgare determinate informazioni alla suddetta persona. In questo caso, il paziente firmerà una liberatoria nella quale da questo consenso. Il rieducatore in ogni caso si riserva di valutare personalmente se sia opportuno o meno rivelare ad altre persone (parenti compresi)  gli aspetti del programma in atto.

Ricordiamo che i nostri percorsi sono una cosa ASSOLUTAMENTE PRIVATA E PERSONALE per cui ogni individuo ha il diritto di poter effettuare liberamente il percorso senza dire niente a terze persone (familiari o altro).

Potrete visitare la nostra pagina www.   Dove troverete alcune testimonianze di persone che hanno frequentato il nostro percorso

I risultati del programma svolto  durano nel tempo?
I risultati su numerosissimi casi che si sono sottoposti ai programmi di lavoro da me proposti  hanno mostrato non solo un'elevata efficacia dell'intervento valutata alla fine del trattamento, ma anche e soprattutto il mantenersi di tali risultati nel tempo, come emerso chiaramente dai follow-up condotti a distanza di 3 mesi, 6 mesi e 1 anno dalla fine della rieducazione. Tali incontri hanno infatti evidenziato una minima presenza di ricadute e l'assenza di spostamenti del sintomo anche a distanza di un anno dalla fine del programma 

Attualmente sto seguendo per il mio cane una terapia farmacologica per il suo problema comportamentale, posso iniziare o devo prima interrompere l'uso dei farmaci?

Avviene molto spesso, che la persona giunga in rieducazione con il proprio cane stiano facendo seguire  una terapia farmacologica in corso,sotto prescrizione medico veterinaria.  In questi casi, sarà importante che la persona eviti di sospendere o variare la propria terapia farmacologica per tutta la prima parte del programma, ovvero fino a quando non siano stati prodotti sostanziali cambiamenti nella sintomatologia presentata,comunque la scelta di sospensione e modificazione farmacologia è sempre in stretta collaborazione con il medico veterinario che ha prescritto la cura.

 Sono già seguito  per il problema presso uno specialista (medico veterio,educatore,istruttore cinofilo,addestratore, medico veterinario comportamentita) posso iniziare un programma rieducativo oppure devo prima interrompere il trattamento attualmente in corso?
I nostri programmi  non presentano alcuna "controindicazione" rispetto alla coesistenza di altri interventi , poiché rappresenta una modalità di lavoro originale, che non risente di interferenze rispetto ad altri percorsi . Di conseguenza, la persona che sta seguendo corso o delle sedute di altro tipo o una terapia farmacologica può rivolgersi a noi anche facendo collaborare in sinergie i professionisti a tal fine da risolvere in modo ottimale il problema trattato.

 

Il programma di lavoro  prevede l'utilizzo di farmaci?
Il programma di lavoro  è un intervento di tipo rieducativo  e, come tale, non prevede l'ausilio di farmaci.