La paura è  un’ emozione derivata dalla percezione di un pericolo, reale o supposto.

È una delle emozioni primarie, presente in tutte le specie viventi,utile per la sopravvivenza in quanto permette di  scatenare delle  reazioni fisiologiche che mettono il soggetto in condizione di fuggire e mettersi in salvo dal pericolo.

CHE COS’E’ UNA FOBIA E QUALI NE SONO LE ORIGINI.

La FOBIA è  uno stato di paura che si ripete, viene  scatenato da uno stimolo che causa tale stato emotivo.

Questo stimolo scatenante può essere semplice (definito FOBIA SEMPLICE) e facilmente identificabile , o complesso (definito FOBIA GENERALIZZATA) in cui non è più possibile riconoscere lo stimolo scatenante, poiché a esso si associano stimoli diversi.

STIMOLI FOBOGENI.

I più comuni stimoli fobogeni presenti nell’ambiente, sono piuttosto noti e ricorrenti :i più comuni sono i  temporali e tuoni, fuochi d’ artificio ,camion, cassonetti etc.

Molto importanti, anche per le implicazioni che comportano nel contesto in cui viviamo , sono le FOBIE SOCIALI, che compaiono con altri cani  (fobia sociale intraspecifica) o alla presenza di persone estranee (fobia sociale interspecifica). Queste tipologie di fobie si manifestano  a causa nell’incapacità del cane di sostenere determinate interazioni sociali quali lo sguardo, il contatto fisico, la comunicazione vocale e posturale, arrivando a scatenare comportamenti aggressivi da parte del cane messo nella condizione di non poter evitare il contatto.

 

TIPOLOGIE DI FOBIE.

Possiamo fondamentalmente riconoscere due categorie d’origine alla base delle fobie.

-FOBIE POSTRAUMATICHE: compaiono solitamente nel cane di ogni razza ed età  e sono facilmente collegabili  ad un evento o contesto che abbia prodotto un trauma.

-FOBIE ONTOGENETICHE: questo tipo di fobie sono le più diffuse.

Spesse volte sono legate a  problemi di socializzazione ,di gestione e carenza di rapporto con la madre ed i fratellini  nei primi mesi di vita del cucciolo.